Cosa si nasconde dietro le strane domande dei bambini?

Come diventare artista della vita

Cosa si nasconde dietro le strane domande dei bambini?

Ospite al Talk Show di Ellen De Generes, l’attore australiano famoso per aver vestito i panni di Thor, Chris Hemsworth, ha raccontato alla presentatrice la strana richiesta della figlia. Ma cosa c’è dietro la domanda dei figli?  E Chris  ha risposto bene?

Spesso i figli con le loro domande mettono in difficoltà i genitori che nel cercare di dare una risposta soddisfacente inizieranno a far capo alle loro riminiscenze scolastiche oppure si aggrapperanno alla loro creatività o ancora creeranno storie fantasiose. Le domande possono riguardare temi imbarazzanti, possono vertere su aspetti della realtà prima d’allora mai considerati dai genitori, e così via: la curiosità dei bambini sembra non aver limiti.

a_mother_and_her_y_3159352b

Così, la mamma e il papà a cui tocca giocare al famigerato Quiz, sono chiamati a rispondere a innocenti curiosità. Ma ecco cosa succede quando arriva tagliente e inaspettata la fatale domanda: dopo aver superato l’iniziale sorpresa, che dura pochi istanti (per non dare l’impressione al piccolo che non esista risposta alla sua domanda), il genitore-concorrente del quiz inizia a prefigurarsi tutte le possibili risposte in base ad età, sesso, carattere e contesto e, se non bastasse, devono possedere sufficienti doti statistiche (in alcuni casi addirittura preveggenti) per configurare le conseguenti reazioni del figlio a ciascuna loro risposta. Infine l’elevata energia cognitiva spesa per questa operazione e la pressante richiesta di risposta lascierà ben poca scelta al genitore e non gli rimarrà che buttarsi!

Leggi anche: Perché la mamma è sempre la mamma!

Spesso infatti le domande dei piccoli nascondono qualcosa che va al di là del semplice contenuto e della pura curiosità. Un esempio ci viene dal recente racconto dell’attore Chris Hemsworth fatto al Talk Show di Ellen De Generes.



L’attore australiano ha raccontato un episodio che testimonia come a volte bisogna rispondere a richieste impegnative, “a domande che ti spiazzano.” L’attore ha raccontato che la figlia ultimamente è un pò gelosa dei due fratellini più piccoli che sono gemelli e hanno due anni. Così la piccola India Rose, a soli 4 anni, ha chiesto al padre un pene.  “Io ho risposto dicendo che le donne hanno il seno” ma lei ha risposto “Non voglio il seno! Voglio davvero uno di quelli, voglio un pene!”


Chris ci ha pensato un po’ su e infine le ha dato la risposta “Sai una cosa? Va bene, puoi essere quello che vuoi essere.”


La risposta ha soddisfatto così tanto la bambina che è tornata ai suoi giochi senza continuare ad insistere nella sua richiesta.

Quando le  speranze e i desideri  dei bambini sono disattesi essi possono sperimentare forti sentimenti connessi alla delusione. Nessun genitore vuole vedere la delusione negli occhi dei propri figli e cercano quindi di proteggerli da essa.

 



Nella richiesta della piccola Hemsworth c’era molto più di una semplice richiesta legata al contenuto. Ipotizziamo che la piccola, che sta vivendo l’esperienza di avere dei fratelli (e pure gemelli!),  si troverà a sperimentare sentimenti di forte ambivalenza verso coloro che catalizzano l’attenzione dei suoi genitori e la costringono a dividerne l’affetto di cui prima poteva goderne l’esclusiva.

1414423923_1

La piccola si sarà chiesta il “perchè” di tale cambiamento e avrà quindi trovato nel pene (unico elemento visibile a differenziarla dai fratellini) la risposta alle sue domande.

La domanda in questo caso non è un mero capriccio di una bambina ma nasconde qualcosa di molto profondo: il desiderio di sapere se è ancora amata e meritevole dell’amore dei suoi genitori, di sapere infine se è ok.


Spesso dunque le domande dei bambini apparentemente innocue cercano  nella risposta dell’adulto, ad un livello più profondo, una conferma e un’approvazione come persona, cercano in generale amore incondizionato.


“Sono degno del tuo amore?”, “sono meritevole d’affetto?”, “vado bene come persona?”, sono alcuni temi attorno a cui ruotano molte delle domande dei più piccoli, e le cui risposte struttureranno la sua persona, il suo modo di stare nel mondo. A volte sono celate da domande inattese, improvvise e “curiose” ma attorno ai quali si avvolgono tematiche importanti per il bambino e per la costruzione del suo essere e di chi sarà un giorno.

807acb0ebdeee01b71b315375a8f3fd1

Quindi la risposta di Chris alla figlia, “va bene, puoi essere quello che vuoi essere”, ha dato quella conferma e quella approvazione che la bambina cercava comunicandole a livello profondo l’amore incondizionato del padre che continua ad amarla e continuerà a farlo.

Alessandra Notaro



Qualcosa ti preoccupa? Scrivici e il nostro team specializzato sarà lieto di darti una risposta psicocreativa su misura per te! 





 

Rispondi