The Neon Demon: una favola nera dal ritmo avvolgente e ipnotico

Come diventare artista della vita

The Neon Demon: una favola nera dal ritmo avvolgente e ipnotico

Il compositore veterano, Cliff Martinez, ritrova il regista Nicolas Winding Refn  per un thriller sensuale e immaginifico sul mondo dell’Alta Moda.

E il risultato di questa reunion è che il fascino del film  è triplicato. Chi li conosce non dovrebbe stupirsi: questo è l’effetto che i due hanno insieme  fin dalla loro prima collaborazione per il thriller indie “Drive“.

Tra regista e compositore, infatti, c’è sempre stata un’alchimia perfetta in cui immagini e suoni si fondono creando un universo originale che ipnotizza lo spettatore immergendolo in un’esperienza a tutto tondo.

Ecco dunque che i due sono tornati a collaborare per l’ultimo film di Refn, The Neon Demon, con protagonista la sempre talentuosa Elle Fanning nel ruolo di una giovane, aspirante modella circondata da un gruppo di mostruose bellezze affamate. Un soundtrack ricco anche di contributi esterni  sostanziosi come quello di Julian Wing con ben due canzoni (“Mine” suonata dagli Sweet Tempest e la superba “The Demon Dance”) e Sia con “Waving Goodbye”.

copyright-gunther-campine-ressources-2016-04-29_17-05-54__tnd3002-1920x1080

Cliff Martinez evoca discoteche dark e, allo stesso tempo, psichedeliche. E questa evocazione combacia perfettamente con l’estremo estetismo delle inquadrature decise dal regista danese.

In un film fatto di pochi silenzi e altrettanti pochi dialoghi, il suono del compositore irrompe nel tessuto filmico facendosi via via sempre più plastico, sempre più tridimensionale. La colonna sonora sembra quasi  assumere le sembianze di un personaggio e in quanto tale dialoga con lo spettatore consegnandogli la chiave delle emozioni raccontate dal film.

E in effetti, se ci si riflette, quel suono martellante e ossessivo che da un lato ci attrae e dall’altro ci stordisce altro non è che uno specchio dell’ambiguità di un mondo dove la bellezza sembra essere tutto.

L.T.

 

Nessuna risposta.

  1. wwayne ha detto:

    Mi hai fatto tornare in mente un film che ho visto tempo fa: anche in esso infatti la colonna sonora era importante quanto un personaggio. Il film è questo: https://wwayne.wordpress.com/2016/07/02/chiudiamo-in-bellezza/. L’hai visto?

Rispondi