10 Poesie da portare con noi nel 2018

Come diventare artista della vita

10 Poesie da portare con noi nel 2018

Stiamo per traghettare in nuovo anno cronologico ed ecco allora a parlarvi di dieci Poesie da mettere nel baule che porterete con voi nel 2018.

Sono in assoluto ordine sparso, poi starà ad ognuno di voi prenderle come nutrimento dell’anima, a seconda delle necessità che incontrerete.

Perché la Parola nutre e ristora, spesso sorregge e sempre cura. Quindi tenetele con voi, come tenete in casa le medicine in un armadietto.

Qualche parole per introdurvi i Poeti che troverete in questo elenco.

Per molti Giorgio Caproni è stato una scoperta, comparso come traccia alla maturità del 2017. Invece è di certo uno dei maggiori Poeti degli ultimi decenni, amico stimato di Pasolini, tanto per dire.

Altra scoperta per i più è che Marilyn scrivesse Poesie preziosissime.

Vedrete spuntare poi anche il nostro Manzoni, tanto inviso agli studenti perché in gran parte vittima di una trasmissione pedante del sistema scolastico, perché era di certo un rivoluzionario!

Ci sono poi tre magnifiche Poetesse, Anne Sexton, Vivian Lamarque e Marina Cvetaeva, diversissime fra loro (com’è giusto che sia, ogni essere umano contiene in sé un mondo proprio ed irripetibile).

Altro Sommo che trovate è Ungaretti, che con i suoi versi stretti e lunghi ci ricorda l’essenza delle cose e della vita stessa.

Come anche fa Kavafis, con i suoi versi potenti e struggenti; non sperperare la nostra vita, ci incita con forza.

Altro italiano è il mitico Trilussa, che ci ricorda quanto a volte siamo ridicoli con la nostra presunzione di umani.

Poi trovate anche T. Knott Gregson, Poeta del 1981, i cui versi sono un monito ad amare noi stessi per primi, per consentire poi l’ingresso di un amore dell’egual misura dall’esterno.

Le 10 poesie, i poeti e le poetesse da portare con noi nel 2018:

  1. Concessione, Giorgio Caproni
  2. Di tanto in tanto, Marilyn Monroe
  3. Scalza, Anne Sexton
  4. L’omo e la scimmia, Trilussa
  5. Il signore della buonanotte, Viviane Lamarque
  6. Alla mia povera fragilità, Marina Cvetaeva
  7. Quanto più puoi, Kavafis
  8. In morte di Carlo Imbonati, Alessandro Manzoni
  9. Il porto sepolto, Ungaretti
  10. Che cosa succede se io bacio tutti i luoghi del tuo corpo che ti hanno insegnato ad odiare?, Tyler Knott Gregson

Laura De Santis

 

 

Rispondi