Il provino di Audrey Hepburn per “Vacanze Romane”

Come diventare artista della vita

Il provino di Audrey Hepburn per “Vacanze Romane”

Oggi 4 maggio 2019, una delle più grandi star di Hollywood, Audrey Hepburn avrebbe compiuto 90 anni. Per festeggiarla abbiamo deciso di condividere con voi un video esclusivo del suo provino per il film di William Wyler che le fece vincere il suo primo Oscar e la rese famosa in tutto il mondo.

Nel 1952 la  Hepburn si sottopose a un provino per ottenere il suo primo ruolo da protagonista come la principessa Anna di Vacanze Romane, ma non era stata la prima scelta.

William Wyler aveva inizialmente considerato Elizabeth Taylor e Jean Simmons per questo ruolo, ma entrambe le attrici non erano disponibili. Così aveva provinato la semisconosciuta Audrey. Notando il suo nervosismo per l’esito del provino, il regista disse al cameraman  di continuare a registrare anche dopo aver detto “Taglia” in modo che l’attrice fosse ripresa in uno stato più  rilassato mentre rispondeva ad alcune domande.

Ed è proprio in questo momento che l’attrice incanta Wyler: iniziano della sua vita e salta fuori che  durante la Seconda Guerra Mondiale, all’età di 14 anni,  si esibiva come ballerina  per le raccolte fondi della Resistenza olandese contro l’occupazione nazista. Ma non finisce qui, pungolata da ulteriori domande la Hepburn racconta che nascondeva alcuni messaggi nelle scarpette da danza, rischiando la vita per aiutare la comunicazione tra i membri della Resistenza.

Qui la domanda di chi la stava riprendendo sicuramente sorse spontanea: “Ma non avevi paura dei Nazisti?”

Audrey sorride con un misto di dolcezza e birbantaggine, e risponde: “Beh, loro non lo sapevano”.

Il ruolo ovviamente fu suo.

In seguito, Wyler ha commentato:

“Aveva tutto ciò che cercavo: fascino, innocenza e talento. Ed era pure molto divertente. Era assolutamente incantevole e così abbiamo detto: “È lei!”

La sua interpretazione fu, infatti,  perfetta, tanto da costringere Gregory Peck, suo comprimario nel film, a chiamare il suo agente chiedendo che, nei titoli, il nome dell’attrice fosse grande quanto il suo perché:

«Sono abbastanza intelligente da capire che questa ragazza vincerà l’Oscar nel suo primo film e sembrerò uno sciocco se il suo nome non è in cima, insieme al mio.

Adesso non vi resta che godervi il video e il fascino di questa giovane attrice che era destinata a diventare uno dei miti del Cinema, ma che a noi colpisce anche per la sua grandissima capacità di resilienza che le ha fatto trasformare quei tempi difficili in una grandissima umanità che l’avrebbe caratterizzata per tutta la vita.



L.T.

Cover Photo: Dennis Stock

Offri un caffè all’autrice

Vuoi trasformare la tua vita in un'opera d'arte?
Resta aggiornato. Ricevi contenuti esclusivi gratuitamente!
Nel rispetto della tua privacy

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *