L’arte di restituire alla vita secondo Cortazar

Come diventare artista della vita

L’arte di restituire alla vita secondo Cortazar

Julio Cortazar ha in sé la sensibilità di dieci Poeti messi insieme. Potreste deflagare interiormente leggendo i suoi versi, per quanta sensibilità vi troverete dentro.

La Poesia di oggi è un addio. Quando dell’Amore non resta che ‘un’ombra che passa sull’acqua’, come scrive in questi versi.

Cortazar conta le macerie di una relazione e ne fa l’elenco: numeri di telefono, foto, foto, il profumo dei capelli…più straordinario di ogni cosa sono questi versi incredibili ‘una pressione di mani piccole fra le quali nessuno direbbe/ che mi si nasconde il mondo’.  Restituisce questo elenco di ricordi a chi ha amato e se ne è andato, cosciente che tutto sfumerà.

I versi finali sono straordinari: un rito di abbandono di questo Amore finito, che il Poeta compirà aprendo le mani e facendo volare via tutti questi ricordi fatti a pezzettini. Come a restituire alla Vita quanto la Vita stessa gli aveva regalato, nella ciclicità delle cose umane

Restituzione_Julio Cortazar

Se della tua bocca non so che la tua voce

E dei tuoi seni solo il verde o l’arancione delle tue bluse, come posso avere la presunzione di

avere di te più della grazia di un’ombra che passa sull’acqua.

Nella memoria porto gesti, la moina che tanto felice mi faceva,

e questo modo di restartene in te stessa, con il curvo riposo

di un’immagine d’avorio.

Non è gran cosa questo tutto che mi resta.

In più opinioni, collere, teorie,

nomi di fratelli e sorelle,

l’indirizzo postale e il numero del telefono,

cinque fotografie, un profumo di capelli,

una pressione di mani piccole fra le quali nessuno direbbe

che mi si nasconde il mondo.

Questo tutto me lo porto senza sforzo, perdendolo poco a poco.

Non inventerò l’inutile menzogna della perpetuità,

meglio passare i ponti con le mani

piene di te,

tirando via a piccoli pezzi il mio ricordo.

Dandolo alle colombe, ai fedeli passeri,

che ti mangino fra canti, arruffio e svolazzi.

Restituzione

Laura De Santis

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *