Mese: Febbraio 2019

Come diventare artista della vita

Un amore senza confini

Dice Philip Roth che l’amore ti spezza in due, mentre prima si era interi. La penso come lui. Abbiamo un guscio, chiamato identità, che continuamente ci ricorda a noi stessi; per esempio ci ripete: a me piace questo, a me non piace questo e con queste ripetizioni ci ‘ricordiamo’ di noi stessi. Poi un giorno…
Leggi tutto

Alla Lavagna: i bambini meritano idee migliori.

D. Santaché, di fronte ai bambini del programma Alla lavagna! ha rilasciato un messaggio cinico e antieducativo. I bambini meritano prospettive migliori, idee di libertà che non siano sottomesse alla logica del denaro e del consumismo. Su rai 3 va in onda Alla lavagna!, un programma che prevede che personaggi famosi si relazionino con dei…
Leggi tutto

Tre faccende degne di nota su Sanremo 2019

Premetto che non seguo la kermesse sanremese per filo e per segno, ma vengo comunque informata di eventuali cose degne di nota dai miei allievi. Sono tre le cose da sottolineare e su cui vorrei invitarvi a riflettere. La prima è la triade di Artiste/ leonesse composta da Bertè, Vanoni  (ospite) e Patti Pravo. Inutile…
Leggi tutto

Tutto scorre nel fiume dei ricordi di Ungaretti

Pensavo allo scorrere delle cose, al loro mutarsi essendo vive. Le stesse immagini della natura ce le rimandano: il fiume scorre e la sua acqua è sempre nuova, la palude è ferma e la sua acqua si sporca ed è melmosa.  Ecco quindi comparirmi questa splendida, potentissima Poesia di Ungaretti, in cui la potenza del fiume…
Leggi tutto

Sanremo e La Rivoluzione di un Abbraccio

1958. Festival di Sanremo. Modugno sta cantando il brano che presenta in gara. Allarga le braccia, trasportato dall’interpretare della sua canzone.P Tanto basta a scandalizzare il pubblico presente in sala e coloro che lo guarderanno da casa. Un gesto caldo, libero che va a scontrarsi con tutte le altre canzoni in gara, misurate, ben cantate ma, possiamo…
Leggi tutto

Ode agli ultimi

Marina Cvetaeva è, insieme all’Achmatova, una delle voci più alte della Poesia che la Russia abbia dato all’umanità. Un’Ode ai cosiddetti ultimi della società, che vengono qui innalzati ai massimi onori.