Calendario dei Sentimenti | Il mondo ha ancora bisogno di lettere d’amore

Come diventare artista della vita

Calendario dei Sentimenti | Il mondo ha ancora bisogno di lettere d’amore

Ricevere una lettera d’amore è ormai molto raro.
Eppure la storia di Hannah Brencher e di come è nato il suo progetto Moreloveletters, racconta di quanto ancora il mondo ne abbia bisogno.

Hanna Brencher era molto affezionata a sua madre e spesso scambiava con lei delle affettuose lettere.
Dopo il liceo, la ragazza si è trasferita a New York per studiare.
Purtroppo le cose non andavano bene come aveva sperato: era sola, soffriva molto ed era stata risucchiata in una profonda depressione.

Un giorno, mentre era in treno, Hannah ha notato una donna che sembrava essere depressa quanto lei. Guardandola le sono venute in mente le lettere di sua madre, pensava a quanta gioia avrebbe provato a trovarne una sul quel vagone.

E mentre pensava, si è ritrovata prendere a dalla borsa il taccuino che portava sempre con sé e ha scrivere un biglietto alla donna di fronte.
Si disse “glielo darò mentre esco dal treno. Potrei lasciarlo cadere ai suoi piedi”.
Ma intanto la donna era già scesa dal treno e lei era rimasta con il biglietto in mano.

Da quel giorno Hannah riempì il taccuino di lettere e

di nuovo sul treno il piano divenne chiaro. Dovevo lasciare la lettera che avevo scritto alla donna in metropolitana per essere trovata da qualcun altro”.

Mentre scriveva quelle lettere lei provava qualcosa, sentiva di non essere più risucchiata dalla sua sofferenza.

La sua decisone fu quella di lasciare lettere d’amore per sconosciuti in tutta New York: in metropolitana, nei bar e nelle caffetterie, nei camerini dei negozi, nei bagni dei locali.
Sulle buste lasciava scritto “Se trovi questa lettera… allora è per te”.

Nel 2011 Hannah ha iniziato a scrivere un blog su queste lettere, su quanto siano necessarie in certi giorni e ha promesso che se qualcuno ne avesse chiesto una, l’avrebbe scritta a mano e consegnata senza domande.
Il giorno dopo l’annuncio la sua casella di posta era invasa da richieste di pagine d’amore.

Così è nato Moreloveletters.com, attraverso il quale Hannah racconta del suo progetto, ispirando altri fare altrettanto e soprattutto consente di collegare tra loro estranei bisognosi di lettere d’amore e coloro che vogliono scriverle.
Il successo è stato clamoroso.

Numerose lettere sono state spediti e ricevute in tutto il mondo e quelle più belle sono state raccolte in un libro.
Hannah non ha più sofferto di depressione e ha raccontato la sua storia in un Ted Talk.

Il mondo ha ancora bisogno di lettere d’amore.

https://www.ted.com/talks/hannah_brencher_love_letters_to_strangers/transcript

Valentina Freni

 

Rispondi