“The Handmaid’s tale”, I racconti dell’ancella. Quando i diritti non sono scontati.

Come diventare artista della vita

“The Handmaid’s tale”, I racconti dell’ancella. Quando i diritti non sono scontati.

The Handmaid’s Tale è una serie televisiva ispirata al romanzo omonimo di Margaret Atwood. E’ ambientata in un futuro distopico, in cui a causa della denatalità, viene creato uno stato di nome Gilead dove le donne fertili vengono rapite e costrette a diventare delle “ancelle”, deprivate della loro identità ed oggettivizzate sessualmente per aver figli dai comandanti.


Perché vedere The Handmaids Tale?

  • I colori. La fotografia di questo telefilm, oltre ad essere bella, è densa di significato. Si evidenzia maggiormente il colore rosso degli abiti delle ancelle (in un paesaggio grigio) il cui significato rimanda al peccato, al senso di colpa e al loro essere fertili. L’azzurro delle vesti delle mogli dei comandanti, invece rimanda, al loro purezza e sacralità.
  • Il tema centrale è il ruolo dei diritti delle donne che sono costantemente vacillanti. Ci sono continui flashback sul prima e il dopo dei personaggi femminili e come, nel giro di pochissimo tempo, abbiano perso tutte le loro libertà.
  • La costante ricerca di solidarietà tra donne, per cercare di fuggire e/o di ribellarsi a questo sistema patriarcale e maschilista.

Perché non vederlo?
Sono presenti molte scene di violenza fisica, quindi non è indicato per un pubblico sensibile.

Santo Scilipoti

Se state vivendo un momento di difficoltà, i nostri psicoterapeuti offrono consulenze e percorsi di sostegno psicologico online a costi agevolati . Per ulteriori informazioni scriveteci qui:

 

2 risposte

  1. Menti Vagabonde ha detto:

    Una serie tv che non bisogna perdere

Rispondi