Categoria: Salotto in Versi

Come diventare artista della vita

“Portami il girasole impazzito di luce” di Montale

Innanzitutto va detto che la racconta ‘Ossi di seppia’ non può mancare nella vostra biblioteca. Quindi correte subito ad impossessarvene, se ancora non la avete. Ha letteralmente (in ogni senso di questo avverbio) cambiato lo scorrere della Poesia italiana, portandola in una dimensione di contemporaneità.

“Una nave porta in sè l’orma di tutti i tramonti” di Antonia Pozzi

21 anni e contenere in sé tutto il sentire umano. Questo penso sempre quando rileggo questa Poesia di Antonia Pozzi: la sua totalità di percezione che deflagra la sua anagrafe piccola.

Resistenza e Poesie: Quanto è bella la speranza!

Oggi è una giornata di Festa. Quale che sia il vostro pensiero, questa giornata è un simbolo importante della resa libertà e soprattutto resa speranza all’essere umano.

I passi di un addio nei versi di Majakovskij

Nei versi di Majakovskij che vi racconto oggi: la fine di un amore e l’osservare tutto questo. Quando l’amore finisce potremmo essere nello stesso metro quadro di una persona eppure essere soli e preda di quel senso terribile di abbandono. I passi dell’addio…

Il profumo dell’amore di Nizar Qabbani

Oggi voglio presentarvi oggi Nizar Qabbani, siriano, considerato uno dei più importanti Poeti arabi di tutti i tempi. Lo faccio con questi versi splendidi, come una corona di luce. L’Amore non ha necessità di parole, che limitano.

Dickinson La fama è un futile diadema

Emily Dickinson: la fama, un futile diadema

Per la Dickinson l’onestà con se stessi è stata la vita stessa. Questa Poesia mi ha sempre fatto pensare a Pasolini, che si domandava se la vera vittoria è quella che fa battere i cuori o quella che fa battere le mani.

Buona-Pasqua

Pasqua e il paradosso miracoloso ed impalpabile della bellezza

Tra qualche giorno si festeggerà la Pasqua ed allora ne approfitto per condividere con voi ben due filastrocche dell’amatissimo Mago Rodari.

“Questo poeta mente…”- Alicante, l’unicità è nei dettagli

Si narra che questa poesia nasca come dedicata a Pablo Picasso e all’amicizia che lo legava a Prevert. Già da questo nesso possiamo intuire che tipo di poesia andremo ad incontrare.

“Questo poeta mente…”- Siamo tutti collegati

Sono profondamente convinta della connessione fra tutti noi. Ho visto riverberare continuamente esseri apparentemente lontani fra loro ed ho certezza del ripercuotersi di scelte ed eventi, come un domino.

“Questo poeta mente…”: La vulnerabilità bacia l’amore di Erich Fried

Il corpo è la rappresentazione visibile di ciò che abbiamo all’interno. Come una specie di schermo proietta le luci e le ombre che lo abitano.