Categoria: Biblioterapia

Come diventare artista della vita

Top 5 Libri “Resilienti” del 2018

Fine anno, tempo di bilanci. La letteratura nel 2018 si è arricchita di titoli degni di nota, sintomo di una vivacità editoriale non indifferente. Ma il bello delle letture è che si possono alternare nuove e vecchie proposte, nessuna scadenza è prevista per gli amanti del genere. Sono tutti prodotti ad ‘alta conservazione’, quindi cibatevene…
Leggi tutto

“Canto di Natale” – una lettura perfetta per ritrovare lo spirito di Natale

Tra un brindisi e un panettone, tra una portata e l’altra del Cenone, concediamoci un momento tranquillo per ritrovare il senso di tutto questo ciclone natalizio. Basterà leggere una delle più emozionanti storie natalizie, “Canto di Natale”. In molte delle nostre case, l’arrivo del Nataleporta con sé un ciclone di suoni, luci e sapori che ci…
Leggi tutto

Un viaggio emotivo nel tempo: “Una pioggia di aghi di pino” di G. Lamberti

Un viaggio emotivo tra passato, presente e futuro. Pungente. È una sensazione pungente quella che permea il racconto onirico “Una pioggia di aghi di pino” di Gaetano Lamberti.

“Era una notte buia e tempestosa…” Due racconti di vampiri per la notte di Halloween

“Era una notte buia e tempestosa…” Mai incipit fu più adatto per descrivere la genesi di questo breve racconto, sconosciuto ai più. Ed effettivamente fu in una piovosa serata estiva del 1816 che, per sfuggire alla noia del cattivo tempo, Lord Byron lanciò una proposta letteraria ai suoi illustri amici.

Streghe, Macàre, maghi e guaritori: quando il paranormale entra nelle nostre vite

L’impotenza della medicina tradizionale nel non riuscire a curare determinate malattie, lascia(va) spazio al paranormale, unica ancora di salvezza per chi pativa situazioni di disagio psico-fisico.

Noi, ragazzi dello zoo di Berlino, 40 anni dopo

A quarant’anni dalla sua pubblicazione “Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino” è una lettura importante per comprendere in modo universale, a prescindere dal momento storico e dalla collocazione geografica, la dipendenza e soprattutto chi la vive.

Cosa spinge un uomo a rinunciare a se stesso? -“Manuale per non suicidarsi” di Wais Sabatini

    Chiariamo subito, questa non è istigazione al suicidio, anzi…! Altamente ironico e tremendamente cinico, questo elenco dettagliato di tutti i possibili metodi  per togliersi la vita risulta un “toccasana” per coloro che accarezzano l’idea di farla finita.

La rabbia delle donne

La cultura in cui moltissime donne sono cresciute è quella che teme la rabbia femminile. Si prescrive il silenzio per evitare che la collera diventi distruttiva, ma così facendo la rabbia ribolle dentro impedendo il pensiero e l’azione. È necessario che venga insegnato che esiste una rabbia giusta che può diventare un potente mezzo di…
Leggi tutto

Settembre. La fine del viaggio, il termine della corsa -Biblioterapia

L’estate volge al termine portando con sé colori, sapori, umori di un tempo particolare, dilatato, sospeso.

“L’arminuta” di Donatella di Pietrantonio, una storia di legami

Quali fattori rendono padre un uomo e madre una donna? Il sangue? L’amore? L’educazione? Queste le domande che nascono leggendo “L’Arminuta”.