Categoria: Salotto in Musica

Come diventare artista della vita

Conosciamo “Andrea Chenier” in stagione al Teatro La Scala

‘Andrea Chénier’ di Umberto Giordano apre quest’anno la stagione de La Scala di Milano. Se pensate di non conoscere un pochino quest’opera, vi comunico che vi sbagliate.

Il Furore di Bruce Springsteen

Le Arti sono vasi comunicanti fra loro. E’ una cosa in cui credo, che ripeto spesso  e che continuamente si evidenzia nella realtà delle connessioni che possiamo scoprire.

Papà Giuseppe Verdi

Vi faccio subito una domanda: chi può dirsi genitore? Chi alleva i figli o è sufficiente generarli biologicamente?

Wittgenstein e Ravel, una sfida che va oltre i limiti fisici

Paul Wittgenstein – fratello del filosofo Ludwig Wittgenstein – è un noto pianista austriaco. Durante la prima guerra mondiale perse il braccio destro.

Beethoven, la Libertà prima di tutto

Vi ripeto spesso che l’Arte altro non è che un insieme di vasi comunicanti. Come lo è d’altra parte l’essere umano stesso. Siamo fatti di tanto. Esseri illimitati ed articolatissimi. In questi tempi ascolto a ripetizione l’Overture di Egmont e proprio in questo mondo voglio portarvi.

Racconti di strada – Una rivoluzione chiamata Beatles

Cosa sono i racconti di strada? Sono brevi attimi di vita metropolitana carpiti con uno sguardo lanciato un po’ più in là della schermata dell’Iphone; storie vere inventate a partire da un sorriso o una risata; visioni improvvise che illuminano le mie giornate piene di autobus, metro e lunghe camminate a piedi.

L’Autunno del Prete Rosso alias Antonio Vivaldi

La Musica e la Poesia sono sorelle. Anche in questo caso, Vivaldi compone le Quattro Stagioni traendo spunto da versi, probabilmente scritti da lui stesso.

Gli incantesimi di Laura

Quando incappai in Laura Nyro ero alla ricerca di un modo di suonare il pianoforte che esulasse dalla musica classica, come avevo fatto fino allora, ma che ne conservasse la complessità. Per cui mi alimentavo di fatto di tutto il cantautorato femminile americano che tanto ha dato alla Musica. Tra cui lei, appunto.

Mimmo, raccontaci una storia

Una cosa che ripeto spesso è che l’essere umano è illimitato e che il porsi limiti proviene per lo più da se stessi, come a censurarsi del tanto che siamo. Quando non lo facciamo, possiamo infatti assistere ad aperture grandi tanto da apparirci incredibili.

Il Flauto Magico di Mozart: tra dame, triadi e simboli

Da sempre troviamo nei miti tre esseri che altro non sono che le tre sfaccettature di uno solo. Per esempio le tre parche che cuciono il destino dell’uomo, le tre streghe di Macbeth, le tre vecchine tre vecchie, Pena, Rete e Lama, che tirano su Perelà appunto ne “Il codice di Perelà” di Palazzeschi e…
Leggi tutto