Tag: poeta

Come diventare artista della vita

La formula magica dell’esistenza

La mente è strumento utile. Per far di conto, elaborare strategie, strutturare il nostro fare e molte altre cose. Ma non dipana il mistero dell’esistenza, che se davvero vogliamo sentire ci obbliga a percorrere altre vie.

Neruda e le collisioni tra mondi diversi

Neruda è terra e sangue, quindi la vita stessa. Già mi è capitato di dirlo in altri articoli e continua a trovare conferma questa sua capacità stupenda di raccontare l’esistenza, dalla prospettiva della natura (e quindi della terra).

L’arte di restituire alla vita secondo Cortazar

Julio Cortazar ha in sé la sensibilità di dieci Poeti messi insieme. Potreste deflagare interiormente leggendo i suoi versi, per quanta sensibilità vi troverete dentro.

L’isola dell’Altrove di Neruda

La Poesia deve essere fatta di carne, sangue, viscere e terra. Le sue vene devono pulsare. Altrimenti è vuota nenia, elucubrazione carina, non tocca, non muove.

Volare oltre

Per chi abita in luoghi limitrofi ai corsi di acqua, siano essi fiumi o mare, il gabbiano, che è stato scelto come metafora nella Poesia di cui vi parlo oggi, è familiare.

“Le golose” di Gozzano, l’uomo che sovverte le etichette

Gozzano, il torinese, è “catalogato” come Poeta crespuscolare e dandy, quindi avvicinato a D’Annunzio. Ma, come vi ho detto spesso, le etichette valgono proprio ben poco. Prima di tutto la sua scrittura, ed il suo sguardo, è sempre colmo di raffinata delicatezza, tutta sua, non rintracciabile in altri del suo tempo.

Il profumo dell’amore di Nizar Qabbani

Oggi voglio presentarvi oggi Nizar Qabbani, siriano, considerato uno dei più importanti Poeti arabi di tutti i tempi. Lo faccio con questi versi splendidi, come una corona di luce. L’Amore non ha necessità di parole, che limitano.

Perdersi per ritrovarsi nella bellezza

Penso spesso che non basterebbero molteplici vite per conoscere ed amare tutta la Bellezza prodotta dai miei simili umani. Ne ho continuamente conferma in tutte le forme d’Arte.

Il porto sepolto di Giuseppe Ungaretti

La Poesia deve essere un dardo, penso. Essenza precisa, scagliata nel centro della sostanza delle cose. Così è la Poesia di Ungaretti e Caproni per esempio.

Questione di prospettiva, ci insegna Trilussa

Tutto dipende dalla prospettiva da cui si guarda. Ecco quindi che l’oggettività diventa una merce rarissima e preziosa.