Calendario delle Donne Resilienti | 3 Serie da vedere con grandi protagoniste femminili

Come diventare artista della vita

Calendario delle Donne Resilienti | 3 Serie da vedere con grandi protagoniste femminili

Cosa c’è di meglio che trascorre queste giornate dedicandoci alle serie che non abbiamo avuto il tempo di vedere? Ecco 3 serie tv con protagoniste femminili forti che affrontano le difficoltà con humor.

FLEABAG

Fleabag è una serie televisiva presente su Amazon Prime con protagonista una donna, il cui vero nome non viene mai rivelato, che ha come tema centrale l’elaborazione della perdita della sua socia nonché amica, Claire.

Perché guardare questa serie?

  • Il personaggio è un’“antieroina” con una vita tragicomica, ma densa di esilaranti colpi di scena;
  • Si è facilmente coinvolti nella storia poiché la protagonista si rivolge a favore di camera come se stesse interagendo con i telespettatori;
  • Viene simpaticamente messo in discussione ogni stereotipo sul ruolo della donna nella società attuale;
  • E’ una donna sola, indipendente che porta un peso enorme sulle spalle e che mantiene un’adeguata suspence fino alla fine della prima stagione.

RUSSIAN DOLL

Nadia rivive continuamente la festa a sorpresa del suo 36esimo compleanno e tutte le volte che, nell’arco della stessa serata muore, ricomincia daccapo.

Perché guardare questa serie?

  • Nonostante si affronti il tema dell’ inevitabile morte, fa molto ridere;
  • L’attrice protagonista, nonché regista è Natasha Lyonne, la rossa Niki in “Orange is in the new black”, personaggio con cui ha in comune l’essere apparentemente dure, ma allo stesso tempo, con una fragilità disarmante;
  • Questo rivivere la stessa giornata più e più volte obbliga Nadia a guardarsi dentro come fosse appunto una matrioska (Russian doll, per l’appunto) e ad interrogarsi sul senso della sua vita e delle sue relazioni;
  • La colonna sonora della serie, in primis la canzone che si ripresenta ogni volta che Nadia si ritrova nel bagno dopo essere morta: “Gotta Get Up” di Harry Nilsson. Canzone che entra in testa e continuerà…in loop!

CHEWING GUM

Tracy, ragazza londinese di 24 anni, vive in una famiglia estremamente religiosa che limita molto la sua libertà sessuale e considera il sesso un peccato mortale. La protagonista cerca di liberarsi da queste regole rigide cercando di fare esperienze.

Perché guardare questa serie?

  • Vengono completamente capovolti gli stereotipi razziali ed etnici;
  • Il modo di approcciarsi della protagonista è goffo, maldestro ma allo stesso tempo fuori dagli schemi classici attuali, perfezionisti ed impeccabili;
  • Anche in questo caso c’è l’abbattimento della quarta parete (come accade per Fleabag), ossia Tracy si rivolge direttamente al telespettatore.
  • L’espressività di Tracy (Michaela Coel) regala risate solo nel guardarla.

Santo Scilipoti, Psicologo e Psicoterapeuta, appassionato di film e serie tv

 

4 risposte

Rispondi