BLACK PARADE | La storia dietro la nuova canzone di Beyoncé

Come diventare artista della vita

BLACK PARADE | La storia dietro la nuova canzone di Beyoncé

Beyoncé ha sorpreso il mondo con una nuova canzone, “Black Parade”. Rilasciata nelle ultime ore del Juneteenth – la giornata che commemora il 19 giugno 1865, data che segnò la fine della schiavitù negli Stati Uniti – la canzone sembra una vera e propria celebrazione dell’orgoglio Afroamericano.

La data di uscita non è casuale: soprattutto se si tratta di una canzone di Beyoncé, orgogliosa artista Afroamericana Texana. Il Juneteenth, infatti, si celebra il 19 giugno perché, proprio, in quella data gli schiavi in Texas furono finalmente informati della loro libertà, grazie all’arrivo della Truppe dell’Unione che costrinsero il governo texano a rispettare il “proclama di emancipazione“.

Quindi quando Beyoncé canta “Sto tornando a sud”, all’inizio della canzone, è una dichiarazione sostanziale che dichiara e rivendica le sue radici.

Coprodotto da Beyoncé e dal suo collaboratore di lunga data Derek Dixie, e scritto da un piccolo esercito di scrittori (Blu June, Brittany Coney, Worldwide Fresh, Derek Dixie, Kaydence, Caso, JAY-Z e Beyoncé stessa), “Black Parade “è il modo in cui l”artista vuole fare in modo che nessuno dimentichi le parate di Juneteenth che purtroppo, a causa di Covid-19, quest’anno non possono aver luogo.

E non finisce qui.

Secondo il sito web di Beyoncé, i proventi di “Black Parade” sosterranno le piccole imprese afroamericane in difficoltà, attraverso l’iniziativa BeyGOOD della cantante. Inoltre, il sito fa un elenco di aziende Afroamericane- la “Black Parade Route” – a cura di Zerina Akers, fondatrice di Black Owned Everything, in modo da dar loro la visibilità che meritano in un periodo di così grande difficoltà.

Essere nero è il tuo attivismo”, afferma il post legato all’uscita della canzone. La musica è la forma di protesta di Beyoncé.

E se al di fuori dello studio, il suo impegno per i diritti dei neri rimane sempre piuttosto educato e composto; nell’incisione, dichiara chiaramente la sua rabbia:

“Ho bisogno di pace e riparazione per il mio popolo”, canta ad un certo punto della canzone. “Fan***o a questi capelli, li lascerò increspare. Fan***o a questi riccioli e sfumature, non mi spaventano. Alza il pugno nello spettacolo aereo amore nero. “.

Con queste parole, Bey sta togliendo potere alle regole della politica di rispettabilità, in particolare a quelle che riguardano l’autoespressione dei neri che in qualche modo hanno sempre dovuto adeguarsi a categorie estetiche caucasiche.

Qui l’articolo sul cortometraggio d’animazione premiato agli Oscar!

Oltre a dare voce alle vicende degli Afroamericani, Beyoncé usa “Black Parade” per attirare l’attenzione sull’Africa: “Origini, trasudo le mie origini hey hey hey
Origini, origini, trasudo le mie origini, hey hey hey. Non posso dimenticare che la mia storia è la sua storia”.

Durante la canzone, Beyoncé intreccia vari riferimenti al continente Africano, gridando il simbolo egiziano Ankh e citando Osun, una dea della religione Yoruba con sede in Nigeria. Fa un ulteriore passo in avanti e si espande per includere tradizioni e routine diasporiche di cui raramente l’abbiamo sentita parlare, come caricare cristalli durante la luna piena e invitare i fantasmi dei suoi antenati a chiacchierare tra loro a casa sua.

Beyoncé è passata progressivamente dall’uso della sua musica come strumento per dominare le classifiche pop all’utilizzo di quest’ultima come mezzo per sostenere l’orgoglio nero in ogni sua apparizione pubblica e non solo.

In questo senso “Black Parade” è sia un invito all’azione che un balsamo per curare le ferite di un popolo in difficoltà.

Buon ascolto!

(Sotto il video trovate sia il testo che la traduzione della canzone)

L. T.

TESTO “BLACK PARADE”

I’m going back to the south
I’m going back back back back
Where my roots ain’t watered down
Growing growing like a baobab tree
Of life on fertile ground
Ancestors put me on game
Ankh charm on gold chains, with my Oshun energy
Drip all on me , Ankara Dashiki print
Hold up don’t I smell like satya, Nag Champa incense
Yeah, pure, ice, ice, ice , ice bust down
Flooded, flooded on my wrist ,ow
Ouu
Going up, going up, motherland, motherland, drip on me , ou
Melanin, Melanin, my drip is skin deep like ou
Motherland motherland, motherland, motherland drip on me , ee ya
I can’t forget my history is her story, yeah
I Been black, maybe that’s the reason why they always mad, yeah they always mad
yeah
Been passed them, I know that’s the reason why they all big mad, and they always have
been
Honey come around my way around my hive
Whenever mama say so, mama say
Here I come on my throne sitting high, follow my parade oh, my parade
Talking slick to my folk, Nip that lip like lipo, You hear them swarm and riot?
Bees is known to bite
Now here we come on our throne sitting high
Follow my parade oh, my parade
On fours, all black, all chrome, black owned, black tints, matte black
Walk by, my window down, let them see who’s in it, crack a big smile *ding*
Go figure me and j***a fifty’leven children they like chick how?
I charge my crystals in a full moon
You can send them missiles, I’ma send my goons
Baby sister rappin’ hear me yeah
Trust me they gon’ need an army
Rubber bullets bouncing off me
Made a picket sign off your picket fence
Take it as a warning
Waist beads from Yoruba

400 billi Mansa Musa
Stroll line to the BBQ
Put us any damn where we gon make it look cute
Pandemic fly on the runway in my hazmat
Children running around the house and my art all black
Ancestors on the wall let the ghost chit chat
(Ancestors on the wall let the ghost chit chat)
Hold my hands we gon’ pray together
Laid down face down in the gravel
We wearing all tight white to the funeral
Black love we gon’ stay together
Curtis Mayfield on the speaker
A lil Malcom, Martin mixed wit Mama Tina
Need another march let me call Tamika
Need peace and reparation for my people
F*** these laid edges, I’ma let it shrivel up
F*** this fade and waves, I’ma let it dread all up
Put your fist up in the air show black love
Motherland, drip on me
Motherland, motherland, drip on me
Honey come around my way around my hive,
Whenever mama say so, mama say
Here I come on my throne sitting high, follow my parade oh, my parade
Talking slick to my folk, Nip that lip like lipo, you hear them swarm and riot?
Bees is known to bite
Now here we come on our throne sitting high
Follow my parade oh, my parade

We got rhythm, we got pride
We birth kings, we birth tribes
Holy River, Holy tongue
Speak the glory , Feel the love

Motherland, motherland, drip on me , hey hey  hey
Motherland, motherland, drip on me , hey hey hey
I can’t forget my history is her story
Motherland, drip on me
Motherland, motherland, drip on me ,
I Been black, maybe that’s the reason why they always mad, yeah they always mad
yeah

Been passed them, I know that’s the reason why they all big mad, and they always have
been
Honey come around my way around my hive
Whenever mama say so, mama say
Here I come on my throne sitting high, follow my parade oh, my parade
Talking slick to my folk, Nip that lip like lipo, You hear them swarm and riot?
Bees is known to bite
Now here we come on our throne sitting high
Follow my parade oh, Black parade

TRADUZIONE “BLACK PARADE “

Sto tornando al sud
Torno indietro
Dove le mie radici non marciscono
Crescono come un baobab
Della vita su un terreno fertile
Gli antenati mi hanno rimesso in gioco
Ciondolo *Ankh con catene d’oro, con la mia energia **Oshun
Trasudo le mie origini, Ankara Dashiki
Aspetta, non ho l’odore di ***Satya, l’incenso di Nag Champa
Sì, puro, ghiaccio, ghiaccio, ghiaccio, ghiaccio
Inonda, inonda il mio polso, ow
Ouu
Risalendo, risalendo, alle origini, trasudo le mie origini ou
Melanin, Melanin, il mio trasudare è profondo come la pelle
Origini, origini, trasudo le mie origini, ee ya
Non posso dimenticare che la mia storia è la sua storia, sì
Sono nera, forse è per questo che sono sempre arrabbiati, sì, sono sempre arrabbiati
si
E’ stato tramandato, so che è la ragione per cui sono tutti pazzi, e lo hanno sempre fatto
stato
Tesoro vieni nel mio alveare
Ogni volta che la mamma lo dice, lo dice la mamma
Eccomi qui, seguo la mia sfilata oh, la mia sfilata
Chiacchierando con la mia gente, strizza quel labbro come una lipo, senti gli sciami e sommosse?
Si sa che le api pungono
Ora eccoci qui seduti
Seguo la mia sfilata oh, la mia sfilata
A quattro zampe, tutto nero, tutto cromato, nero, tinte nere, nero opaco
Mi passano davanti, il mio finestrino è abbassato, lascia che vedano chi c’è dentro, fa un grande sorriso * ding *
Vai a immaginarmi e j***a a cinquanta bambini che amano il pulcino, come?
Carico i miei cristalli in una luna piena
Puoi inviare loro missili, io invio i miei guardaspalle
Rappa, sorellina, ascoltami sì
Fidati di me, avranno bisogno di un esercito
Proiettili di gomma che rimbalzano
Ho un cartello di protesta fuori dalla staccionata
Prendilo come un avvertimento
Una cintura del (popolo) Yoruba

400 miliardi, Mansa Musa (10° imperatore del Mali)
Passeggiata al barbecue
Mettici qualsiasi cosa, lo faremo sembrare carino
Volo pandemico sul mio hazmat
Bambini che corrono per casa e la mia arte tutta nera
Gli antenati sul muro lasciano parlare il fantasma
(Gli antenati sul muro lasciano parlare il fantasma)
Tieni le mani, pregheremo insieme
Sdraiato a faccia in giù sulla sabbia
Indossiamo tutto bianco stretto per il funerale
Amore nero, staremo insieme
Curtis Mayfield sull’oratore
Una piccola Malcom, Martin si è mischiato a Mama Tina
Ho bisogno di un’altra marcia, fammi chiamare Tamika (attivista americana)
Ho bisogno di pace e ricostruire per il mio popolo
Fan***o a questi capelli, li lascerò increspare
Fan***o a questi riccioli e sfumature, non mi spaventano
Alza il pugno nello spettacolo aereo amore nero
Trasudo le mie origini
Origini, trasudo le mie origini
Tesoro viene nel mio alveare,
Ogni volta che la mamma lo dice, lo dice la mamma
Eccomi qui, seguo la mia sfilata oh, la mia sfilata
Chiacchierando con la mia gente, strizza quel labbro come una lipo, senti gli sciami e sommosse?
Si sa che le api pungono
Ora eccoci qui seduti
Seguo la mia sfilata oh, la mia sfilata

Abbiamo ritmo, siamo orgogliosi
Noi nasciamo re, noi nasciamo tribù
Holy River, Holy language
Pronuncia la gloria, senti l’amore

Origini, trasudo le mie origini hey hey hey
Origini, origini, trasudo le mie origini, hey hey hey
Non posso dimenticare che la mia storia è la sua storia
Origini, trasudo le mie origini
Origini, trasudo le mie origini
Sono nera, forse è per questo che sono sempre arrabbiati, sì, sono sempre arrabbiati
si

Li ho passati, so che è la ragione per cui sono tutti pazzi, e lo sono sempre stati
Il miele viene intorno al mio alveare
Ogni volta che la mamma lo dice, lo dice la mamma
Eccomi qui, seguo la mia sfilata oh, la mia sfilata
Chiacchierando con la mia gente, strizza quel labbro come una lipo, senti gli sciami e sommosse?
Si sa che le api pungono
Ora eccoci qui seduti
Seguo la mia parata oh, la mia parata

Scritto da: Beyoncé, S. Carter, NOVA Wav, Kaydence, Caso, Fresh
Prodotto da: Derek Dixie

*Ankh (nella mitologia egizia rappresenta la chiave della vita)
**Oshun (Divinità nella religione nigeriana)
***Satya (dea dell’acqua e santa patrona per le madri in attesa)

Fronte Traduzione: canzoniweb.com

 

Rispondi